additivi alimentari - Dott.Enrico Fonticelli Biologo Nutrizionista cell. 3887304549 visite e piani alimentari personalizzati anche a domicilio!

Vai ai contenuti

Menu principale:

Additivi alimentari: una lista della sostanze sospette

Fonte: Agoravox



ADDITIVI
Un’alimentazione sana e priva di molti additivi chimici dannosi, può evitare l’insorgenza di molte forme tumorali e di altre malattie
La prevenzione dei tumori e di altre gravi patologie passa anche dall’alimentazione, anzi, direi che è uno dei fattori più importanti. Un’alimentazione sana e priva di molti additivi chimici dannosi, può evitare l’insorgenza di molte forme tumorali e di altre malattie.
Da preferire l’alimentazione a base di frutta e verdura coltivate con sistemi Bio e di stagione.


Limitare il consumo di carni rosse e soprattutto di salumi. Le carni rosse, se consumate spesso, aumentano le probabilità di insorgenza di tumori allo stomaco ed i salumi di produzione industriale hanno come conservanti i nitrati ed i nitriti di sodio e potassio (E249, E250, E251, E252) che sono potenzialmente cancerogeni perché, in determinate condizioni, mutano in nitrosammine.

le nitrosammine, per esempio, sono dei potenti cancerogeni che si trovano in molti cibi conservati (insaccati, carne in scatola) o si formano nello stomaco per reazione chimica tra i nitrati e e i gruppi amminici degli amminoacidi che compongono le proteine.

Consumatore avvisato quindi.

Associando però l’uso di acido ascorbico (E300/301/302) si limitano le possibilità che i nitrati ed i nitriti diventino nitrosammine e quindi abbiano effetti potenzialmente cancerogeni nel nostro organismo. Si limitano, ma non si cancella il rischio.

Altro prodotto sospetto è l’aspartame. Tale sostanza ha diversi effetti collaterali a forti dosaggi e la sua pericolosità è ancora in discussione sebbene l’EFSA la abbia dichiarata sicura, se non si superano i dosaggi giornalieri consigliati.

Per il Glutammato monosodico (E620) ed il Sodio L-glutammato (E621) le opinioni sono controverse.

Alcune fonti li danno come innocuo ed altre come potenzialmente molto pericoloso. Nella tabella sottostante vi sono una gamma di reazioni avverse riportate da più fonti.

Fatevi una domanda.

Perché un alimento di qualità dovrebbe utilizzare un esaltatore di sapidità per accentuare il sapore? Se fate qualche ricerca scoprirete che è raro trovare alimenti di alta qualità che utilizzano gli esaltatori di sapidità... E per alimenti di qualità non intendo dire necessariamente alimenti di marca.

Gli aromi, altro punto dolente.

Si dividono in 3 categorie:

Aromi naturali: devono necessariamente essere ottenuti da vegetali o animali.

Aroma “naturale identico”: quando la struttura chimica di un aroma presente in natura viene copiata esattamente, si ottiene un aroma “naturale identico”, anche se il procedimento fa uso di composti non naturali.
Sulle etichette verrà segnalato come "aroma naturale".

Aromi di sintesi o comunemente "aromi": ottenuti per sintesi chimica di laboratorio e che imitano (o meno) l’originale presente in natura.

Ora passiamo a questa lista.

Qui sono elencati solo gli alimenti sospetti, che danno reazioni avverse o potenzialmente pericolosi.

Ricordatevi che nel vostro stomaco possono finire molte di queste sostanze e che nessuna ricerca è stata in grado di analizzare in maniera esauriente l’interazione e la tossicità di diversi additivi assunti contemporaneamente.

La lista è stata redatta utilizzando più fonti ed incrociando i dati in modo da avere una tabella completa ed esatta.



COLORANTI
Tartrazina E 102: Controindicato a chi è allergico all’aspirina ed agli asmatici.
Giallo di chinolina E 104: Vietati in Australia. Sconsigliato ai bambini.
Giallo arancio S E 110: Controindicato a chi è allergico all’aspirina ed agli asmatici.
Cocciniglia E 120: Pericolo di reazioni allergiche ed in certi casi di shock anafilattico.
Azorubina E 122: Controindicato a chi è allergico all’aspirina ed agli asmatici. Può provocare eruzioni cutanee.
Amaranto E 123: Sospetto mutageno. Controindicato a chi è allergico all’aspirina ed agli asmatici.
Rosso cocciniglia A E 124: Controindicato a chi è allergico all’aspirina ed agli asmatici. Può provocare eruzioni cutanee.
Eritrosina E 127: Sospetto. Ad alte dosi può provocare tumori alla tiroide nei topi.
Rosso 2g E 128: Vietato in Australia.
Rosso allura E 129: Accentua stati allergici e favorisce irritazioni alla pelle.
Blu patent V E 131: Vietato in Australia.
Blu brillante E 133: Sospetto cancerogeno.Sconsigliato per i bambini.  
Caramello e derivati E 150: Colorante artificiale. Zuccheri trattati con acido solforico ed ammoniaca.
Nero Brillante BN E 151: Controindicato a chi è allergico all’aspirina ed agli asmatici. Può provocare eruzioni cutanee.
Carbone vegetale E 153: Vietato negli USA.
Marrone FK E 154: Vietato in Australia.
Annatto E 160b: Sconsigliato ai bambini.
Capsantina E 160c: Vietato in Australia.
Licopene E 160d: Vietato in Australia.
Oro E 175: Vietato in Australia.
Pigmento rosso E 180: Controindicato a chi è allergico all’aspirina ed agli asmatici.Può provocare eruzioni cutanee.


CONSERVANTI
Acido benzoico E 210: Possibili reazioni allergiche in persone asmatiche o sensibili all’aspirina.
Benzoato di sodio E 211: Possibili reazioni allergiche in persone asmatiche o sensibili all’aspirina.
Benzoato di potassio E 212: Possibili reazioni allergiche in persone asmatiche o sensibili all’aspirina.
Benzoato di calcio E 213: Possibili reazioni allergiche in persone asmatiche o sensibili all’aspirina.
Paraidrossibenzoato di etile... E 214: Non assumere a forti dosi. Sospetto, possibili relazioni con allergie ed insorgenza di tumori.
(Sodium salt) E 215: Non assumere a forti dosi. Sospetto, possibili relazioni con allergie ed insorgenza di tumori.
(Propybaraben) E 216: Non assumere a forti dosi. Sospetto, possibili relazioni con allergie ed insorgenza di tumori.
(Propy-14Hydroxybenzoate) E 217: Non assumere a forti dosi. Sospetto, possibili relazioni con allergie ed insorgenza di tumori.
(Methylparaben) E 218: Non assumere a forti dosi. Sospetto, possibili relazioni con allergie ed insorgenza di tumori.
(Methy-14Hydroxybenzoate) E 219: Non assumere a forti dosi. Sospetto, possibili relazioni con allergie ed insorgenza di tumori.
Anidride solforosa E 220: Irritante del tubo digerente. Può causare reazioni allergiche. Diminuisce il livello di vitamina B1.
Sodio solfito E 221: Diminuzione livelli vitamina B1. Effetti collaterali vari (mal di testa, debolezza, ansimazione).
Bisolfito di sodio E 222: Diminuzione livelli vitamina B1. Effetti collaterali vari (mal di testa, debolezza, ansimazione).
Metabisolfito di sodio E 223: Diminuzione livelli vitamina B1. Effetti collaterali vari (mal di testa, debolezza, ansimazione).
Metabisolfito di potassio E 224: Diminuzione livelli vitamina B1. Effetti collaterali vari (mal di testa, debolezza, ansimazione)
Solfito di calcio E 226: Diminuzione livelli vitamina B1. Effetti collaterali vari (mal di testa, debolezza, ansimazione).
Bisolfito di calcio E 227: Diminuzione livelli vitamina B1. Effetti collaterali vari (mal di testa, debolezza, ansimazione).
Potassio solfito acido E 228: Diminuzione livelli vitamina B1. Effetti collaterali vari (mal di testa, debolezza, ansimazione).
Difenile E 230: Origine petrolchimica. Vietati in Australia. Possono creare problemi al fegato ed ai reni.
Ortofenil fenolo E 231: Origine petrolchimica. Vietati in Australia. Possono creare problemi al fegato ed ai reni.
Ortofenil fenato di sodio E 232: Origine petrolchimica. Vietati in Australia. Possono creare problemi al fegato ed ai reni.
Tiabendazolo E 233: Origine petrolchimica. Vietati in Australia. Possono creare problemi al fegato ed ai reni.
Nisina E 234: Vietato in Svizzera.
Esametilen tetramina E 239: Possibile mutageno. Non confermata l’azione mutagena su esseri umani ma sospetto.
Acido borico (aldeide formica) E 240: Possibile mutageno. Non confermata l’azione mutagena su esseri umani ma sospetto.
Parafina E 243: Petrolio derivato. Possibili danni a lungo termine a causa dell’accumulo nei reni e nel fegato.
Nitrito di potassio E 249: Potenzialmente cancerogeno. Può combinarsi con altre sostanze e convertirsi in nitrosammine. Nota1
Nitrito di sodio E 250: Potenzialmente cancerogeno. Può combinarsi con altre sostanze e convertirsi in nitrosammine.Nota1
Nitrato di sodio E 251: Potenzialmente cancerogeno. Può combinarsi con altre sostanze e convertirsi in nitrosammine. Nota1
Nitrato di potassio E 252: Potenzialmente cancerogeno. Può combinarsi con altre sostanze e convertirsi in nitrosammine. Nota1


ANTIOSSIDANTI
Acido malico E 296: Sconsigliato ai bambini.
Palmitato di ascorbile E 304: Possibile formazioni di calcoli alla vescica.
Delta-tocoferolo di sintesi E 309: Disturbi renali a forti dosi.
Gallati (Propyl gallate) E 310: Possibili eritemi alle mucose della bocca.
Gallati (Octyl gallate) E 311: Possibili eritemi alle mucose della bocca.
Gallati (Dodecyl gallate) E 312: Possibili eritemi alle mucose della bocca.
Ter-butil-idrochinone E 319: Sopra i 5 grammi può essere fatale. Sconsigliato ai bambini. Può causare vomito, nausea e delirio.
BHA Butil idrossi anisolo E 320: Diminuisce il livello di vitamina D. Può causare allergie.


REGOLATORI D’ACIDITA’
Lattato di sodio, potassio, calcio
ammonio e magnesio E325 E326 E327 E328 E329: Sconsigliato a chi è intollerante al lattosio.
Acido ortofosforico e derivati E 338: Può provocare problemi digestivi. L’eccesso di fosforo può causare diminuzione di calcio nell’organismo.
[Sodium dihydrogen ortophosphate] E339a: Può provocare problemi digestivi. L’eccesso di fosforo può causare diminuzione di calcio nell’organismo.
[Disodium hydrogen orthophosphate] E339b: Può provocare problemi digestivi. L’eccesso di fosforo può causare diminuzione di calcio nell’organismo.
[Trisodium orthophosphate] E339c:Può provocare problemi digestivi. L’eccesso di fosforo può causare diminuzione di calcio nell’organismo.
(Potassium orthophosphate) E340a: Può provocare problemi digestivi. L’eccesso di fosforo può causare diminuzione di calcio nell’organismo.
[Dipotassium hydrogen orthophosph.] E340b: Può provocare problemi digestivi. L’eccesso di fosforo può causare diminuzione di calcio nell’organismo.
[Tripotassium orthophosphate] E340c: Può provocare problemi digestivi. L’eccesso di fosforo può causare diminuzione di calcio nell’organismo.
[Calcium tetrahydrogen diorthophosp.E341a: Può provocare problemi digestivi. L’eccesso di fosforo può causare diminuzione di calcio nell’organismo.
[Calcium hydrogen orthophosphate] E341b: Può provocare problemi digestivi. L’eccesso di fosforo può causare diminuzione di calcio nell’organismo.
[Tricalcium diorthophosphate] E341c: Può provocare problemi digestivi. L’eccesso di fosforo può causare diminuzione di calcio nell’organismo.
Acido succinico E 363: Vietato in Australia.
Eptonolattone E 370: Vietato in Australia.
Calcio disodico E 385: Vietato in Australia.


ADDENSANTI, EMULSIONANTI, GELIFICANTI, STABILIZZANTI


Agar-agar E 406: Sopra i 5 grammi può avere effetti lassativi.
Carragenine E 407: Sospetto. A forte dosi si ritiene causi coliti ulceranti e cancro.
Gomma adragante E 413: Ricerche insufficienti. Possibile allergenico.
Gomma arabica E 414: Possibile allergenico.


ADDITIVI VARI


Sorbitolo E 420: Può causare disturbi gastrici. In Australia è vietato nei cibi per bambini.
Mannitolo E 421: Vietato in Svizzera. Possibile allegenico.
Monolaurato di  poliossietilensorbitano polisorbato E 432: Vietato in Australia.
Gelatine E 441: Possibile allergenico. Può contenere E220.
Polifosfati E 450a,b,c
Cellulosa e derivati  
Emulsionanti e tensioattivi E 460: Vietato in Australia.
Sali di sodio,potassio,magnesio
e calcio degli acidi grassi E 470: Vietato in Australia.
Sucrogliceridi E 474: Vietato in Australia.
Steroile tartrato E 483: Vietato in Australia.
Monopalmitato di sorbitano E 495: Vietato in Australia.
Sali minerali
Ammonio carbonato E 503: Irritante per le membrane mucose.
Potassio cloruro E 508 :A dosi elevate favorisce la formazione di ulcere gastriche.
Ammonio cloruro E 510: Può accentuare problemi renali ed epatici.
Acido solforico E 513: Vietato in Australia.
Sodio, potassio, calcio ammonio, magnesio.
Idrossido E524 E525 E526 E527 E528
Calcio,magnesio ossido E529 E530: Vietato in Australia.
Sodio alluminio fosfato E 541: Vietato in Australia.
Magnesio silicato E 553a: Vietato in Australia.
Talco E 553b: Sospetto. Possibile effetto cancerogeno sullo stomaco.


ESALTATORI DI SAPIDITA’
Glutammato monosodico E 620: Abbassa la soglia di eccitabilità dei neuroni .Provoca reazioni nel sistema nervoso parasimpatico. Possibili mal di testa, palpitazioni, vertigini, nausea, contrazioni muscolari. Sconsigliato a chi soffre d’asma o a chi è allergico all’aspirina.
Sodio L -glutammato E 621: Abbassa la soglia di eccitabilità dei neuroni. Provoca reazioni nel sistema nervoso parasimpatico. Possibili mal di testa, palpitazioni, vertigini, nausea, contrazioni muscolari. Sconsigliato a chi soffre d’asma o a chi è allergico all’aspirina.
Monopotassio glutammato E 622: Può causare nausea, diarrea, vomito e crampi addominali.
Inosinato disodico E 631: In Australia vietato nei cibi per bambini.
Ribonucleotidi di sodio E 635: Vietato in Australia.
Etilmaltolo E 637: Studi sulla tossicità insufficienti.
Varie
Paraffine E 905: Probabile nesso con tumori intestinali. Può causare problemi all’assorbimento di vitamine e grassi.
Cera microcristallina raffinata E 907: Vietato in Australia.
Cloro E 925: Distrugge le sostanze organiche. Probabili effetti cancerogeni.
Potassio acesulfame (acesulfame K) E 950: Sospetto. L’acetoacetamide prodotto durante la sua scomposizione ha prodotto danni alla tiroide in ratti ed altri animali. Gli studi sono contrastanti ma alcune ricerche ritengono sia cancerogeno ad alti livelli.Si ritiene che piccole quantità siano poco dannose.


EDULCORANTI (DOLCIFICANTI)
Aspartame E 951: Ampia gamma di effetti dannosi.Studi hanno dimostrato la relazione fra insorgenza di leucemie e alti consumi nelle cavie. Vedi articolo.
Acido ciclammico E 952:Vietato negli USA ed in Gran Bretagna. Alcune ricerche lo indicano come cancerogeno.
Saccarina E 954: In piccole dosi sembra innocuo. Alcune ricerche lo indicano come potenzialmente cancerogeno.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu